Pollo all’Aglio con Pesto di Capperi

Torno da un meeting di lavoro e trovo il mio compagno intento a sporcare la cucina. Avendo fatto il cuoco, in una delle sue vite passate, lunedì ha deciso di farmi trovare una sorpresa culinaria, che lui ha definito “da tardo impero islamico”, quando la sicilia faceva parte del mondo musulmano. Questo perchè la ricetta mischiava il pollo marinato con puré all’aglio, tipico del Libano, e il pesto di capperi, che invece appartiene alla tradizione culinaria sicula. Per “mediterraneizzarla” ulteriormente ha deciso di unire l’origano alla marinatura.

Ingredienti per 2 persone

1 petto di pollo intero di circa 300 gr.
spinacino
10 pomodorini pachino
puré all’aglio
origano

Per il pesto

160 gr. di capperi grandi
2 foglie di alloro
1/2 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
3 acciughe sott’olio
3 cucchiai di parmigiano
200 ml di olio extra vergine d’oliva

Tagliate il petto di pollo a fette non troppo sottili e spennellatelo con uno strato di puré all’aglio. Fate riposare per circa mezz’ora.

Nel frattempo preparate il pesto di capperi: in una ciotola mettete i capperi, l’aglio, l’alloro, il peperoncino, le acciughe e 100 ml di olio. Frullate con il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo. Successivamente aggiungete il restante olio continuando a frullare. Aggiungete il parmigiano, che serve a stemperare il retrogusto e a rendere più consistente il pesto.

Tornando alla preparazione del pollo, tagliate ogni fette a dadini, aggiungete l’origano, mescolate e lasciate riposare per un’altra mezz’ora. Nel frattempo scaldate la griglia dove cucinerete il pollo. Quando la griglia sarà ben calda, arrostite i dadini di pollo, avendo cura di girarli di frequente per evitare che si brucino.

Servite il pollo su un letto di spinacino, accompagnato da un’insalata di pomodori pachino e dal pesto di capperi.

Annunci

Pollo fritto con salsa di zucchine

…preparare la crema: lavate le zucchine, tagliatele in quattro ed eliminate la parte centrale.Lessate le zucchine in acqua bollente leggermente salata, scolatele e fatele raffreddare. Successivamente, frullate le zucchine con l’olio, il basilico, il pecorino e l’aglio.

Tagliate il petto di pollo a strisce e ponetelo in una terrina con le uova sbattute. Preparate l’impanatura con il pan grattato, il sale e una manciata di pepe. Impanate le striscioline di pollo e friggetele in abbondante olio bollente. Mettete il pollo su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Servite le strisce di pollo fritte con la salsa di zucchine.

Pollo ruspante agli aromi

Per mia mamma il pollo DEVE essere ruspante. Ha tutta una sua teoria e non posso che darle ragione. Mangiare un pollo ruspante significa assaporare il vero gusto del pollo,  di colore scuro, simile a quello della cacciagione, con la carne “ben attaccata all’osso”, mai stopposa e, ovviamente, molto saporita.

Ingredienti

1 pollo ruspante
4 cucchiai di olio d’oliva
1/2 cipolla bianca
1 carota
1 costa di sedano
timo
alloro
rosmarino
salvia
2 bicchieri di vino bianco
sale e pepe qb

Tagliate il pollo in pezzi. Lavate accuratemente le verdure e gli aromi e teneteli da parte.

In un tegame capiente riscaldate l’olio e fete soffriggere i pezzi di pollo a fuoco vivace per qualche minuto. Quando il pollo sarà dorato, abbassate la fiamma ed aggiungete le verdure tagliate a pezzi grossolani, gli aromi, il sale e un pò di pepe. Coprite il tegame con un coperchio e fate cuocere per 30 minuti a fuoco medio.
Successivamente aggiungete il vino bianco e fate cuocere a fuoco medio per ancora 1 ora e 30 minuti.

A fine cottura togliete dal tegame il pollo e tenetelo al caldo. Pssate poi con il passatutto le verdure con il sugo. Fate consumare ancora per qualche minuto il sugo ottenuto che servirà per cospargere il pollo nel momento in cui verrà impiattato.

Servite il pollo con delle verdure (peperoni gialli, zucchine, melanzane) saltate in padella.

Sovracosce di pollo alla pizzaiola

Ingredienti

2 sovracosce di pollo

1/2 cipolla

1 spicchio d’aglio

6 pomodorini piccadilly

1/4 di biicchiere di vino bianco

origano

un cucchiaino di peperoncino secco sgretolato

2 cucchiai di olio d’oliva

100 gr. di riso basmati

sale e pepe qb

In un tegame riscaldate l’olio con lo spicchio d’aglio, potene le sovracosce di pollo salate e pepate e fatele dorare a fuoco vivace. Quando il pollo sarà rosolato bagnatelo con il vino bianco, fatelo evaporare e aggiungete successivamente i pomodori, la cipolla tagliata finemente, il peperoncino e l’origano. Abbassate la fiamma, coprite il tegame con un coperchio e fate cucinare il pollo per circa 20 minuti. Se necessario aggiungete dell’acqua durante la cottura.

Servite il pollo accompagnato con il riso basmati bollito.

Domenica milanese: involtini di pollo gustosi

Involtini di pollo gustosi

Il pollo, cucinato in qualsiasi modo, è il piatto preferito di mia sorella…ali di pollo fritte, pollo al forno con patate, pollo alla birra, pollo alla cacciatora, petto di pollo alla brace, fesa di pollo…insomma, una vera ossessione! Gli ultimi tre mesi li ho trascorsi a Milano con la mia sorellina, e ho imparato a conoscerla nel migliore dei modi, come non lo avevo fatto durante gli anni prima che partissi per l’università, quando entrambe eravamo troppo piccole. La convivenza senza i nostri genitori è stata davvero una bellissima esperienza e anche molto istruttiva…ad ogni modo ho scoperto che il suo cibo preferito è il pollo! A tal punto che il pollo era onnipresente. Ovviamente, e soprattutto per la salvaguardia della pacifica convivenza, serviva un rimedio: cucinarlo sempre in un modo diverso…La seguente ricetta è la sua preferita

Ingredienti

4 fettine di petto di pollo

250 gr. di spinacino fresco

3 cucchiaini di senape delicata

½ cipolla bianca

250 di pomodorini pachino

½ bicchiere di vino rosso

4 cucchiaini di olio d’oliva

sale e pepe qb

Battete e stendete sul piano di lavoro le fettine di petto di pollo. Su ogni fettina spennellate la senape, spolverizzatele con una manciata di sale, una di pepe e distribuitevi uno strato di spinacino crudo. Avvolgete su se stesse le fettine di petto di pollo e chiudetele con uno stuzzicadenti.

In una padella antiaderente scaldate l’olio d’oliva e fate rosolare gli involtini su ogni lato. Bagnate gli involtini con il vino rosso e fateli cuocere a fuoco vivace per 7/8 minuti. Togliete dalla padella gli involtini e teneteli da parte.

Senza togliere la padella dal fuoco, aggiungete ne sugo di cottura degli involtini, la cipolla tagliata finemente e lo spinacino avanzato. Fate cuocere a fuoco vivace per 3/4 minuti.

Servite il petto di pollo a fettine, accompagnato con lo spinacino saltato in padella, e i pomodorini pachino conditi con un filo d’olio d’oliva.

Le sperimentazioni degli anni universitari…il pollo al curry

Non conosco assolutamente la ricetta originale del pollo al curry. Quella che troverete di seguito è il frutto di un’intuizione del mio compagno, con le mie modifiche e revisioni…per intenderci: io ho aggiunto le verdure e il riso basmati.

Il periodo è quello degli anni universitari, in cui tutto è sperimentazione. Lo è ancora di più per gli studenti fuori sede, come lo ero io, e soprattutto in una città come Napoli…tra le altre cose, è stato in quel momento ed in quel luogo che ho scoperto la cucina etnica!

Ingredienti

400 gr. di petto di pollo

1 melanzana

1 zucchina

1 scalogno

1 peperone rosso

basilico

prezzemolo

sale e pepe qb

3 cucchiai di olio d’oliva

4 cucchiaini colmi di curry

250 gr. di riso basmati

Lavate bene le verdure (melanzana, zucchina, peperone rosso), tagliatele a cubetti e disponetele in un contenitore. Prendete il petto di pollo, tagliatelo in pezzi e disponeteli nello stesso contenitore delle verdure. Sminuzzate lo scalogno, il prezzemolo e il basilico e versateli nello stesso contenitore. Aggiungete sale e pepe qb, 5 cucchiai di olio d’oliva ed amalgamate il tutto. Coprite il contenitore con dell’alluminio e lasciate a riposo per circa mezz’ora.

Prendete un tegame e versateci l’intero contenuto. Aggiungete il curry e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti.

Nel frattempo portate ad ebollizione una pentola con acqua salata, dove cucinerete il riso basmati.

Servite la pietanza in dei piatti piani, riempiti per metà con il riso basmati in bianco, e per l’altra metà con le verdure e il pollo al curry.