Pollo all’Aglio con Pesto di Capperi

Torno da un meeting di lavoro e trovo il mio compagno intento a sporcare la cucina. Avendo fatto il cuoco, in una delle sue vite passate, lunedì ha deciso di farmi trovare una sorpresa culinaria, che lui ha definito “da tardo impero islamico”, quando la sicilia faceva parte del mondo musulmano. Questo perchè la ricetta mischiava il pollo marinato con puré all’aglio, tipico del Libano, e il pesto di capperi, che invece appartiene alla tradizione culinaria sicula. Per “mediterraneizzarla” ulteriormente ha deciso di unire l’origano alla marinatura.

Ingredienti per 2 persone

1 petto di pollo intero di circa 300 gr.
spinacino
10 pomodorini pachino
puré all’aglio
origano

Per il pesto

160 gr. di capperi grandi
2 foglie di alloro
1/2 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
3 acciughe sott’olio
3 cucchiai di parmigiano
200 ml di olio extra vergine d’oliva

Tagliate il petto di pollo a fette non troppo sottili e spennellatelo con uno strato di puré all’aglio. Fate riposare per circa mezz’ora.

Nel frattempo preparate il pesto di capperi: in una ciotola mettete i capperi, l’aglio, l’alloro, il peperoncino, le acciughe e 100 ml di olio. Frullate con il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo. Successivamente aggiungete il restante olio continuando a frullare. Aggiungete il parmigiano, che serve a stemperare il retrogusto e a rendere più consistente il pesto.

Tornando alla preparazione del pollo, tagliate ogni fette a dadini, aggiungete l’origano, mescolate e lasciate riposare per un’altra mezz’ora. Nel frattempo scaldate la griglia dove cucinerete il pollo. Quando la griglia sarà ben calda, arrostite i dadini di pollo, avendo cura di girarli di frequente per evitare che si brucino.

Servite il pollo su un letto di spinacino, accompagnato da un’insalata di pomodori pachino e dal pesto di capperi.

Annunci

Domenica milanese: involtini di pollo gustosi

Involtini di pollo gustosi

Il pollo, cucinato in qualsiasi modo, è il piatto preferito di mia sorella…ali di pollo fritte, pollo al forno con patate, pollo alla birra, pollo alla cacciatora, petto di pollo alla brace, fesa di pollo…insomma, una vera ossessione! Gli ultimi tre mesi li ho trascorsi a Milano con la mia sorellina, e ho imparato a conoscerla nel migliore dei modi, come non lo avevo fatto durante gli anni prima che partissi per l’università, quando entrambe eravamo troppo piccole. La convivenza senza i nostri genitori è stata davvero una bellissima esperienza e anche molto istruttiva…ad ogni modo ho scoperto che il suo cibo preferito è il pollo! A tal punto che il pollo era onnipresente. Ovviamente, e soprattutto per la salvaguardia della pacifica convivenza, serviva un rimedio: cucinarlo sempre in un modo diverso…La seguente ricetta è la sua preferita

Ingredienti

4 fettine di petto di pollo

250 gr. di spinacino fresco

3 cucchiaini di senape delicata

½ cipolla bianca

250 di pomodorini pachino

½ bicchiere di vino rosso

4 cucchiaini di olio d’oliva

sale e pepe qb

Battete e stendete sul piano di lavoro le fettine di petto di pollo. Su ogni fettina spennellate la senape, spolverizzatele con una manciata di sale, una di pepe e distribuitevi uno strato di spinacino crudo. Avvolgete su se stesse le fettine di petto di pollo e chiudetele con uno stuzzicadenti.

In una padella antiaderente scaldate l’olio d’oliva e fate rosolare gli involtini su ogni lato. Bagnate gli involtini con il vino rosso e fateli cuocere a fuoco vivace per 7/8 minuti. Togliete dalla padella gli involtini e teneteli da parte.

Senza togliere la padella dal fuoco, aggiungete ne sugo di cottura degli involtini, la cipolla tagliata finemente e lo spinacino avanzato. Fate cuocere a fuoco vivace per 3/4 minuti.

Servite il petto di pollo a fettine, accompagnato con lo spinacino saltato in padella, e i pomodorini pachino conditi con un filo d’olio d’oliva.