Fegato alla Veneziana

Ingredienti per 2 persone

2 fette di fegato di vitello
1/2 cipolla bianca
3 cucchiai di olio d’oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
sale qb

Tagliate le fette di fegato a strisce non troppo sottili.
In una padella antiaderente fate ammorbidire la cipolla tagliata a fettine nell’olio di oliva, mantenendo un grado di cotture medio per quanche minuto. Aggiungete successivamente il fegato.
Salate e continuate la cottura, sempre a fuoco medio, per circa 5 minuti.
Aggiungete il vino bianco, fatelo sfumare e servite il fegato ben caldo.

Annunci

Ciambotto di ortaggi

Ingredienti

1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 zucchina
2 carote
1 melanzana
1 patata abbastanza grande
1 cipolla rossa di tropea
1 spicchio d’aglio
6 cucchiai di olio d’oliva
qualche foglia di basilico fresco
sale e pepe qb


Lavate accuratamente tutte le verdure, a taglaitele a pezzi grossolani, eliminando sia dalla zucchina che dalla melanzana la parte centrale contenete i semi.
In un tegame abbastanza capiente mettete l’olio, lo spicchio d’aglio intero e la cipolla tagliata a fettine sottili. Fate soffriggere. Successivamente aggiungete le verdure, il basilico, salate, pepate e coprite il tegame con un coperchio. Fate cuocere a fuoco medio/basso per circa 30-35 minuti, mescolandi di tanto in tanto. A fine cottura, togliete il coperchio, alzate la fiamma e fate leggermente rosolare le verdure per pochi minuti.

Insalata di pomodori e cipolle

Questa è la tipica insalata da gustare soprattutto d’estate, quando i profumi e i sapori degli ingredienti sono autentici…

Ingredienti

100 gr di pomodori san marzano
100 gr di pomodorini del Vesuvio
1/2 cipolla bianca
1 spicchio d’aglio
1 peperone verde piccolo e dolce (friggitello)
basilico
origano
olio d’oliva
sale

Lavate i pomodori e il resto degli ortaggi. Tagliate i pomodori a fatte, insieme al peperone privato dei semi, alla cipolla e allo spicchio d’aglio. Metteteli in in una terrina abbastanza capiente e condite gli ortaggi con abbondante basilico, origano, sale e olio d’oliva.

Il lavoro nei campi e…zucchine, uova e patate

Zucchine, uova e patate

I miei nonni materni lavoravano nei campi. Non erano dei proprietari terrieri. Loro, i padroni, i campi non li lavoravano. Le signore stavano a casa a gestire i lavoratori e a controllare che i conti quadrassero. I signori curavano le pubbliche relazioni. I contadini invece coltivavano i terreni, mietevano il grano, potavano gli alberi da frutta, vendemmiavano. Anche tra i contadini vi era una gerarchia. Tutti lavoravano duro, sudavano sotto il sol leone di luglio, si alzavano all’alba e rientravano dopo il tramonto, cantavano per far trascorrere più velocemente il tempo, e si ammalavano sotto la pioggia, il vento e la neve…ma tra di loro vi erano alcuni che oltre a lavorare come tutti gli altri dovevano anche “motivare”. Erano quelli più fidati, quelli con un forte senso di responsabilità e lealtà…i miei nonni erano dei “motivatori”. Così mia mamma mi racconta di quando mia nonna Donatella riuniva su di un carretto tutte le contadine che lavoravano per la sua padrona, le accompagnava nei campi, e le affidava i ruoli…poi intonava una canzone, e tutte le altre donne cantavano con lei. Mio nonno invece si occupava dei contadini, e a volte anche della cantina…ma questa è un’altra storia.

Lavorare nei campi era faticoso, consumare tanta energia era la regola. Il pasto dunque doveva essere consistente e sostanzioso. Di seguito troverete la tipica ricetta dei contadini…loro usavano mettere l’intero composto nella pagnotta di pane privata della mollica.

Ingredienti

1 zucchina grande

1 cipolla bianca

2 patate

1 uovo

6 pomodori pachino

basilico

4 cucchiaini di olio d’oliva

sale qb

Tagliate a fette sottili, la cipolla, la zucchina e le patate. Disponete le verdure in una padella antiaderente con l’olio. Fate soffriggere gli ortaggi. Di seguito aggiungete il basilico, i pomodori tagliati a metà e il sale. Coprite la padella con un coperchio e fate cuocere a fuoco medio per 20 minuti, girando le verdure di tanto in tanto. A fine cottura aggiungete l’uovo e mescolate velocemente con un mestolo di legno a forma di forchetta. Servite il piatto a temperatura ambiente.