Pollo all’Aglio con Pesto di Capperi

Torno da un meeting di lavoro e trovo il mio compagno intento a sporcare la cucina. Avendo fatto il cuoco, in una delle sue vite passate, lunedì ha deciso di farmi trovare una sorpresa culinaria, che lui ha definito “da tardo impero islamico”, quando la sicilia faceva parte del mondo musulmano. Questo perchè la ricetta mischiava il pollo marinato con puré all’aglio, tipico del Libano, e il pesto di capperi, che invece appartiene alla tradizione culinaria sicula. Per “mediterraneizzarla” ulteriormente ha deciso di unire l’origano alla marinatura.

Ingredienti per 2 persone

1 petto di pollo intero di circa 300 gr.
spinacino
10 pomodorini pachino
puré all’aglio
origano

Per il pesto

160 gr. di capperi grandi
2 foglie di alloro
1/2 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
3 acciughe sott’olio
3 cucchiai di parmigiano
200 ml di olio extra vergine d’oliva

Tagliate il petto di pollo a fette non troppo sottili e spennellatelo con uno strato di puré all’aglio. Fate riposare per circa mezz’ora.

Nel frattempo preparate il pesto di capperi: in una ciotola mettete i capperi, l’aglio, l’alloro, il peperoncino, le acciughe e 100 ml di olio. Frullate con il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo. Successivamente aggiungete il restante olio continuando a frullare. Aggiungete il parmigiano, che serve a stemperare il retrogusto e a rendere più consistente il pesto.

Tornando alla preparazione del pollo, tagliate ogni fette a dadini, aggiungete l’origano, mescolate e lasciate riposare per un’altra mezz’ora. Nel frattempo scaldate la griglia dove cucinerete il pollo. Quando la griglia sarà ben calda, arrostite i dadini di pollo, avendo cura di girarli di frequente per evitare che si brucino.

Servite il pollo su un letto di spinacino, accompagnato da un’insalata di pomodori pachino e dal pesto di capperi.

Annunci

Coquelet con Crema di Champignon

Ingredienti per le solite 2 persone

1 galletto anche detto coquelet
250 gr. di funghi champignon piccoli
1 confezione di panna da cucina anche detta creme fraiche
5 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale e pepe qb
aromi (rosmarino, alloro, salvia)
1 spicchio d’aglio
5 cucchiai di olio d’oliva

Tagliate in due il galletto, mettetelo in un contenitore con gli aromi, il sale, il pepe, lo spicchio d’aglio e l’olio. Coprite il contenitore con dell’alluminio e tenetelo in frigo per una notte.

Il giorno successivo, mettete il polletto insieme a tutto il resto in una casseruola capiente con coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento.

Nel frattempo preparate la crema di funghi: Lavate i funghi e affettateli. Fateli saltare in padella con un filo d’olio e una spruzzata di pepe. Aggiungete la panna e il parmigiano. Fate addensare la crema a fiamma bassa. Quando si sarà consumata abbastanza, toglietela dal fuoco, lasciatela intiepidire e frullatela grossolanamente nel frullatore.

Il galletto dovrà cuocere per circa 20 minuti, sempre a fiamma bassa. A fine cottura alzate la fiamma e togliete il coperchio dalla casseruola in modo da far consumare il sugo del pollo.

Servite la metà del galletto intera accompagnata dalla crema di champignon.

Jacket Potatoes con salsiccia e Chaumes

Ingredienti

4 patate di media grandezza
formaggio fresco cremoso (io ho usato il Chaumes)
salsiccia fresca
2 cucchiai di olio d’oliva
semi di finocchio

        

                                             

Prendete le patate e lavatele accuratamente eliminando la terra dalla buccia. Bollitele, senza sbucciarle, in abbondante acqua salata.
Nel frattempo, in una padella fate cucinare la salsiccia tagliata a pezzettini con l’olio e il semi di finocchio, per circa 7-8 minuti a fuoco medio.
Quando le patate saranno ben cotte, scolatele, e fatele raffreddare per qualche minuto.
Ponetele in un piatto da portata. Tagliatele di lungo formando una fessura che farcirete con qualche cucchiaio di formaggio cremoso e la salsiccia.

Bon appetit!

Rotolo con Carne Macinata e Spinaci

Ingredienti

500 gr di carne macinata (il solito misto di vitello e maiale)
2 uova
100 gr di parmigiano grattugiato
300 gr di spinaci
100 gr di pancetta arrotolata e affettata
sale e pepe qb
4 cucchiai di olio d’oliva
2 bicchieri di vino rosso
carta da forno

In una ciotola capiente mettete la carne macinata. Sgranatela con una fochetta. Aggiungete le uova, il sale, il pepe, il parmigiano grattugiato e amalgamate gli ingredienti con le mani in modo da ottenere un composto omogeneo.

Nel frattempo in abbondante acqua salata, sbollentate gli spinaci per qualche minuto. Successivamente scolateli avendo cura di eliminare tutta l’acqua.

Su un ripiano stendete la carta da forno. Disponete le fette di pancetta in modo da formare un rettangolo. Sulla pancetta stendete il composto di carne macinata in modo che corrisponda al rettangolo formato dalla fette di pancetta. Infine, sulla carne macinata, seguendo la stessa logica, stendete lo strato di spinaci. Arrotolate il rettangolo che avete ottenuto aiutandovi con la carta da forno.

Potete cucinare il rotolo sia nel forno (180 gradi per 30 minuti) sia in una casseruola. Io ho scelto la casseruola. Ho riposto il rotolo in una casseruola abbastanza capiente con l’olio d’oliva. Ho fatto cucinare a fuoco medio per circa 40 minuti. Successivamente ho aggiunto il vino rosso, e continuato la cottura fino a quando il vino non si è consumato.

Ho servito il rotolo di spinaci ben caldo, accompagnato con delle patate tagliate a cubetti, cucinate in abbondante olio d’oliva e aromatizzate con pepe e rosmarino fresco.

Polpettine alla menta fresca

Ingredienti

500 gr. di carne macinata (misto tra carne di maiale e vitello)
2 uova
foglioline di menta fresca
1 spicchio d’aglio
100 gr. di mollica di pane raffermo
latte qb
50 gr. di pecorino
olio per frittura
farina qb
sale e pepe qb

          

In una terrina mettete in ammollo la mollica di pane raffermo sbriciolata grossolanamente con il latte. In un’altra terrina abbastanza capiente, mettete la carne macinata e sgranatela con una forchetta. Aggiungete le uova, la menta, ½ spicchio d’aglio tagliato in pezzi piccolissimi, il parmigiano grattugiato, il sale e il pane da cui avrete eliminato il latte in eccesso. Amalgamate tutti gli ingredienti in modo da ottenere un composto omogeneo.

          

Con un cucchiaio formate delle polpette di taglia piccola. Infarinate le polpette una ad una, friggetele in abbondante olio bollente e ponetele infine su della carta assorbente, in modo da eliminare l’olio di frittura in eccesso.

Le polpettine alla menta vanno servite tiepide come aperitivo o antipasto.

Medaglioni di Maiale con Crema al Radicchio Trevisano

Ingredienti per 2 persone

2 medaglioni di filetto di maiale (se avete tanta fame, prendetene 4)
1 cespo di radicchio rosso
120 gr. di gorgonzola
1 confezione di creme fraiche (meglio conosciuta come panna da cucina)
una noce di burro
2 cucchiai di olio d’oliva
sale e pepe qb

Meg Ryan nell’adorabile French Kiss sosteneva che i francesi accompagnassero le pietanze di carne con le salse per coprire il gusto e l’odore della carne di cavallo. In realtà, Meg Ryan sosteneva quella teoria per convincere se stessa che andare a Parigi non ne valesse assolutamente la pena…ma come tutti sappiamo (?) il problema vero era la paura di volare, e le salse, solo un alibi!
Ad ogni modo, la verità è che i francesi sono assessionati dalle salse perchè sono terribilmente buone.
Così, dopo oltre un anno di vita bruxelloise e cucina francese, direi che sono pronta! Ovviamente, non potendo mettere nel dimenticatoio le mie origini italiane, ho fatto una scelta italo-francese: salsa con radicchio rosso di treviso e gorgonzola!

Procedimento:

          

          

Prendete il cespo di radicchio. Lavate accuratamente ogni singola foglia. Eliminate l’acqua e tagliatelo a striscioline sottili. Ponetelo in una casseruola con l’olio e fatelo cucinare a fuoco basso e con il coperchio fino a quando non sarà appassito. Successivamente aggiungete la panna da cucina e il gorgonzola. Continuate la cottura sempre a fuoco basso, avendo cura di girare la crema con un mestolo da cucina di legno. Quando la crema si sarà sufficientemente addensata, potete terminare la cottura.
Voilà la crema è pronta.
Farà da accompagnamento ai medaglioni di maiale, che avrete semplicemento scottato in una padella con la noce di burro per un paio di minuti per lato.
Servite la carne calda, accompagnata con la crema di radicchio e gorgonzola, preferibilmente non bollente.

Bon appetit!

Pizzaiola di carne

Ingredienti per due persone

280 gr. carne di vitello (è perfetta quella per lo spezzatino)
10 pomodorini pachino
1 spicchio d’aglio
origano
6 cucchiai d’olio d’oliva
sale e pepe qb

Chiedete al macellaio di tagliare la carne in pezzi simile a dei cubetti, o comunque potete farvi tagliare due fette di carne molto spesse e poi ridurle voi stesse a cubetti.

In una padella fate soffriggere la carne con l’olio per qualche minuto. Aggiungete l’aglio tagliato finemente, i pomodorini interi, l’origano, il sale e il pepe. Abbassate la fiamma, coprite la padella con un coperchio e continuate la cotture per circa dieci minuti. Durante il tempo di cottura assicuratevi che i pomodorini si siano ammorbiditi e quindi schiacciateli con una forchetta. A fine cottura fate addensare il sughetto se è ancora troppo liquido.
Servite la pizzaiola di carne di vitello calda con del pane abbrustolito.