L’aglianico della Bottaia

Il viaggio tra i saperi e i sapori del vino continua…e la sete di conoscenza mi spinge ancora per una volta a Maschito. Ho scelto Maschito per parlare di vino e aglianico proprio per la tradizione e l’attaccamento che gli abitanti mostrano nei confronti della  vite.
Quando la comunità albanese arrivò nel 1467 non iniziò a coltivare il grano o ad allevare bestiame, come d’altronde facevano da secoli gli autoctoni, ma si dedicò alla produzione di vino, sfruttando le propizie caratteristiche ambientali che rendono la zona del Vulture eccellente per la coltura del vitigno aglianico.
A distanza di secoli la produzione di vino aglianico è ancora una forte tradizione, e per accorgersene basta camminare per le vie del centro storico, dove tutte le abitazioni, vecchie e nuove, sono dotate di una cantina attrezzata. Oggi l’unica ed importante differenza è “la valorizzazione del vitigno e del vino che ne deriva”. Questa è la missione dei 6 soci di Casa Maschito. Casa Maschito è un’azienda vinicola nata nel 1999. Come afferma Giuseppe, “partirono dal nulla, con le semplici conoscenze assorbite in famiglia e tramandate di generazione in generazione”. Oggi  Casa Maschito produce 1000 quintali di vino all’anno, esportato non solo sul territorio italiano ma anche negli USA, in Giappone, Germania e in Inghilterra.  L’uva è quasi tutta di produzione propria ed il resto viene comunque acquistato dai viticoltori locali.
“Il nostro obiettivo era quello di evitare che le nostre uve pregiate venissero acquistate dai produttori di vino al di fuori della  nostra regione. Infatti, dice Giuseppe, per molti anni soprattutto a causa di uno scarso spirito imprenditoriale degli abitanti della  zona, l’aglianico del Vulture veniva venduto, seppur a buon prezzo, ai produttori vinicoli del nord, soprattutto per sopperire alle mancanze di altre uve”. Questo meccanismo, grazie ad imprenditori come i ragazzi di Casa Maschito, non esiste più e l’aglianico ha ottenuto la denominazione di DOCG, avvalendosi della nomea di BAROLO DEL SUD.

Attualmente Casa Maschito produce vini: La Bottaia, il Portale Adduca e il Basilicata Rosso, con cui si sono avvalsi il Pramaggiore  nel 2001 e nello stesso anno la Douja d’Or. Inoltre, nella bellissima casa signorile nel centro storico del paese sovrastante l’antica cantina, Casa Maschito organizza eventi di degustazione, accogliendo manifestazioni come Cantine Aperte durante il mese di maggio. Ed è proprio nell’antica cantina detta la bottaia in cui nulla è artificiale, che la società produce anche un ottimo vino d’annata.

Casa Maschito S.r.l
Sede Legale: Via Marconi, 18
Cantina: Via Nitti • Tel 0972 33101 • Fax 0972 33077
85020 Maschito (PZ)
www.casamaschito.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...